Visite: 1385

Si tratta di un contributo economico una tantum di 800 euro per i secondi nati e di 1000 euro dal terzo figlio in poi, quale sostegno socio-economico al percorso di crescita del bambino. Il Bonus bebè non è previsto nel caso di figlio unico.

Regione Lombardia invia una comunicazione alle famiglie interessate, informandole della possibilità di richiedere il bonus, l’entità dello stesso e dei requisiti per accedere al contributo.

L’elenco delle famiglie cui inviare la comunicazione è individuato dai Centri nascita delle strutture ospedaliere della Lombardia.

Possono presentare domanda anche tutti coloro che soddisfano i requisiti indicati anche se non avranno ricevuto la comunicazione regionale (ad esempio in caso di nascita in una struttura ospedaliera di altra Regione o in caso di nascita presso la propria abitazione).

Criteri di accesso:

  • esercitare la responsabilità genitoriale sul bambino;
  • residenza continuativa di entrambi i genitori in Regione Lombardia da almeno 5 anni. Nel caso di famiglia mono genitoriale il requisito della residenza deve essere soddisfatto dal genitore richiedente il bonus;
  • bambini nati nel periodo compreso tra 8 ottobre 2015 e 31 dicembre 2015;
  • Isee rilasciato ai sensi del DPCM N. 159/2013 non superiore a € 30.000.

Il Bonus bebè è compatibile con i Fondi Nasko, Cresco, Sostengo e il Bonus bebè Inps.

INFO: Consultori oppure call center regionale 800 318 318 (dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 21.00 e il sabato dalle 8.00 alle 20.00).

Per saperne di più: 

Камагра Soft

https://steroid-pharm.com

steroid-pharm.com
Torna all'inizio del contenuto